< >

LA PRORA

Affilatrici Universali
Rettificatrici Idrauliche


LA NASCITA
Fondata nell’Aprile del 1949 iniziò la sua produzione con la costruzione di motori elettrici per le più svariate applicazioni.
LO SVILUPPO
Verso la fine degli anni ’50, venne progettata la prima affilatrice per utensili saldo-brasati da tornio, la Beta 150 impiegata in nuovi e molteplici settori.
Ciò permise lo sviluppo e l’ampliamento aziendale e la nascita di progetti di nuova concezione, le affilatrici universali Beta U10, Beta U20 e, su richiesta del mercato, Beta U40.
Durante la metà degli anni ’60 la gamma delle affilatrici universali venne completata con la realizzazione della
Beta U50, alla quale seguì la variante con i movimenti idraulici (modello RI).
IL PROGRESSO
Negli anni ’80 il mercato richiedeva macchine più sofisticate ed evolute che costruissero ed affilassero utensili automaticamente; si rese quindi indispensabile che La Prora si adeguasse alle richieste, per cui nacquero le prime macchine a controllo numerico : La Beta U50/CN e la Beta U50/CNC, ora fuori produzione, sostituite nel ’95, con l’attuale Beta U95/CNC in versione 2-3-4 assi e, alla fine degli anni ’90, con la Beta U320/CNC che resta il top delle affilatrici a 5 assi, idonea per la costruzione e la raffilatura di utensileria di varia tipologia e dimensione.
IL FUTURO
La LTF SpA, che ha assorbito il marchio La Prora e la sua produzione di affilatrici “Beta”, è attualmente in grado di offrire al mercato tutto il know-how relativo a queste macchine, sia come ricambistica che come macchine nuove.
I programmi futuri prevedono l’aggiornamento tecnico per far fronte alle sempre nuove e crescenti necessità tecnologiche.